........ Facebook Google+

venerdì 7 ottobre 2011

Ricette ipocolesterolemiche: FONDUTA DI CECI


Se avete problemi di colesterolo alto ma faticate a rinunciare a qualche ricetta golosa, che di solito contiene elevate quantità di grassi saturi, potete cercare di sostituire la ricetta con una simile ma in versione a basso contenuto di colesterolo. 

Con un po' di fantasia ed adattandosi a nuovi sapori si può !


 In questo articolo presento una ricetta di mia ideazione dove sostituisco la classica fonduta valdostana con la "fonduta di ceci",  mettendo a confronto sapore, aspetto visivo della ricetta ed i parametri calorici e di grasso contenuti.  


FONDUTA VALDOSTANA
La ricetta classica della fonduta valdostana, piatto tipico del nord, è tra le meno grasse tra i vari tipi di fondute, ed ha un medio apporto calorico e valori medi basso in contenuto di grassi.

Ingredienti per 4 persone

La ricetta è abbastanza facile, ma richiede circa 2 ore di
preparazione.
- 1000 gr di Pane di tipo 00
- 400 gr di Fontina
- 280 gr di Latte - di vacca intero
- 30 gr di Burro
- 4 gr di Uova di gallina - tuorlo
- 1 gr di Sale
- 1 gr di Pepe 








Preparazione
Grattugiare la fontina in maniera grossolana e mescolarla al latte in un tegame, lasciarla riposare per circa 1 ora. Accendere il fornello a fuoco basso e sistemare sopra la pentola con latte e fontina. Aggiungere il burro e lasciarlo sciogliere. Appena il formaggio comincia a fondersi, mescolare con cura. Quando il formaggio è completamente sciolto, aggiungere i tuorli d’uovo e continuare a mescolare per almeno mezz’ora. Portare il tegame con il fornellino sotto e mangiare con il pane (rustico è meglio) tagliato a cubetti 



FONDUTA DI CECI

Nella versione ipocolesterolica, ho usato formaggi che avevo in casa. Ognuno può adattare la ricetta come preferisce aumentare la quantità o cambiare il tipo di formaggi. Chiaramente varieranno un po' i parametri di conteggio delle calorie e dei grassi.


Questa versione è quella con la quantità minima possibile di formaggio, perché l’insieme mantenga almeno un po’ il sapore della fonduta. Le dosi sono per una persona, poiché si è trattato di un esperimento di assaggio. Per farne di più basta moltiplicare per il numero di persone da servire. 

Ingredienti per 1 persona
La ricetta è facile e richiede circa mezz'ora di preparazione. 

- 70 gr di pane di tipo 00
- 20 gr di farina di ceci (2 cucchiai di farina di ceci)
- 100 gr di latte parzialmente scremato 

- 50 gr acqua (o a piacere secondo la densità)
- 1 cucchiaino di olio di mais
- 20 gr di Asiago
- 10 gr di Grana padano
- sale
- pepe



 

Si prende un tegamino antiaderente e vi si scalda leggermente un cucchiaino d’olio con un po’ di latte. 
Lo si leva dal fuoco e si inizia ad aggiungere la farina di ceci , avendo cura di non formare o sciogliere eventuali grumi. Si continua ad aggiungere tutto il latte e l’acqua poi si pone sul fuoco basso. Appena inizia a rapprendere si definisce se la consistenza è troppo densa per i propri gusti e si può aggiungere un altro goccio d’acqua. 



Appena è un po’ calda si inizia ad inserire il formaggio tagliato a pezzettini e si mescola amalgamando tutto e lasciando sciogliere. Si aggiusta con sale e pepe secondo i gusti, Si lascia bollire sul fuoco finché il tutto è omogeneo e della densità voluta.
Si mette fumante nel piatto con fette o cubetti di pane. Per renderla ancora più gustosa si può aromatizzare con funghi trifolati o olio di tartufo. 



Conteggio calorico per 1 persona e calcolo quantità dei grassi



Rispetto alla fonduta valdostana, la fonduta di ceci ha un apporto calorico di 470 cal contro 1214 cal ed in termini di grassi totali (non colesterolo) 19 gr contro 40 gr. L'aspetto è abbastanza simile. Il sapore è buono e gustoso, sebbene piuttosto diverso chiaramente dal sapore della fonduta valdostana. Per avvicinarsi al sapore della fonduta valdostana si dovrebbe utilizzare la fontina ed in dose superiore ai 30 gr per porzione. Ma allora aumenterebbe un po' anche la quota dei grassi e delle calorie.


Analisi
nutrizionale dei ceci secchi
I ceci secchi sono molto calorici rispetto ad altri legumi e contengono una quantità di grassi del 6%, una quota piuttosto elevata. Vengono però considerati molto più validi come contenuto di macronutrienti ed energizzanti. Qualcuno ritiene che abbiano anche un effetto leggermente anticolesterolo per la presenza di saponine e qualche proprietà antiacido per chi soffre di problemi di gastrite. I grassi contenuti sono principalmente acidi grassi polinsaturi, soprattutto acido linoleico. Anche in termini di vitamine contengono quelle del gruppo B, la vitamina C ed E. Sono fonte di fibra, proteine vegetali e minerali come magnesio e fosforo. La farina di ceci, risulta un po’ più povera rispetto al legume secco, per via delle lavorazioni che subisce nella trasformazione da legume a farina.. 



1 commento:

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...