........ Facebook Google+

martedì 22 ottobre 2013

Come mantenere i reni in buona forma


I reni sono fondamentali per il corpo umano, il ruolo di filtro che rivestono è essenziale per eliminare le scorie e mantenere in buona salute altri organi evitando che, a causa di un loro malfunzionamento, aumentino i rischi di infarto e ictus (tanto per fare un paio di esempi).

Mantenerli in buona forma ed effettuare esami delle urine, della creatinina e controllare la pressione arteriosa sono passi fondamentali.




Per evitare di “stancarli” e prevenire l’insorgere di malattie renali che potrebbero aggravarsi sino a diventare irreversibili, uno stile di vita sano è naturalmente il primo passo; evitare di fumare (il fumo oltre ad “affaticare” il lavoro dei reni aumenta la possibilità che vengano colpiti da tumore) e non abusare di farmaci, soprattutto di antidolorifici e antibiotici, è una regola fondamentale.

Purtroppo le malattie renali si sviluppano silenziosamente e quando ci si rende conto del problema, capita spesso che il danno sia ormai andato oltre e, ciò che resta da fare, non è altro che stabilizzare la situazione ed evitare che vada peggiorando.

Bere, bere e ancora bere è ciò che si dovrebbe fare con regolarità; almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno, o due litri, in alternativa, è la razione che non si dovrebbe mai far mancare all’organismo per farlo funzionare al meglio. Accanto all’acqua, i liquidi possono essere introdotti anche con i cibi, frutta e verdura, in particolare, contribuiscono in maniera importante. Il bere non include alcoolici, bevande ricche di caffeina e zuccheri.

Nonostante l’esercizio fisico non incida direttamente sul benessere dei reni, come avviene invece nel caso del colesterolo, una sana attività fisica si ripercuote su ipertensione e diabete che, purtroppo, influiscono negativamente sulla salute renale.

Anche tenere d’occhio il colesterolo si rivela un’arma vincente perciò, è essenziale mettere in atto tutte quelle strategie che consentono di abbassare il colesterolo cattivo, a favore di quello buono; oltre alla già citata attività fisica, si deve tener conto dell’alimentazione e intervenire, nel caso ve ne sia la necessità con erbe e piante medicinali che permettano di rientrare nei valori corretti in maniera dolce, senza impattare perciò sui reni.

L’alimentazione ha quindi una funzione essenziale. I grassi andrebbero ridotti al minimo e, di conseguenza, sono da ridurre il consumo di latticini, prodotti caseari e carne (rossa soprattutto), il sale non deve essere mai eccessivo (attenzione che non si fa riferimento solo al sale utilizzato per cucinare ma anche quello contenuto in prodotti acquistati) mentre sono da prediligere cereali, frutta, verdura, pesce e legumi.

1 commento:

  1. Con questo post mi ricordi che purtroppo bevo poco e non ho idea di cosa sia l'esercizio fisico :(

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...