........ Facebook Google+

giovedì 10 maggio 2012

MALDIVE, uno dei paradisi più ambito

Maldive

Le splendide Maldive, posizionate in prossimità dell'equatore, sono costituite da 1.192 isole coralline raggruppate in una doppia catena di 26 atolli, a sud-sudovest dell'India e sviluppata lungo una direzione nord-sud. L'arcipelago dista 735 km dallo Sri e si estende per 754 km in lunghezza e 188 in larghezza.

Gli atolli sono costituiti da barriere coralline vive e banchi di sabbia, che sono posizionate in cima ad una catena montuosa sottomarina, che sorge improvvisamente dalle profondità dell'Oceano Indiano e corre da nord a sud per una lunghezza di varie centinaia di chilometri .

Solo verso la fine meridionale di questa barriera corallina naturale vi sono due passaggi aperti che permettono una navigazione sicura delle navi. Ai fini amministrativi il governo delle Maldive è organizzato in ventuno atolli.


L'isola più grande delle Maldive è Gan, che appartiene all' Atollo Laamu o Maldive Hahdhummathi.
Le isole più occidentali dell'atollo Addu sono collegate da strade sulla scogliera (collettivamente chiamati Link Road ) e la lunghezza totale della strada è 14 km (9 miglia).

Barriera corallina Maldive
Le Maldive sono il paese più basso del mondo, con una quota massima di altezza di soli 2,4 metri, con una media di 1,5 metri dal livello del mare, anche se nelle zone in cui vi sono delle costruzioni questo livello è stato aumentato artificialmente.  Tuttavia, oltre l'80% del territorio del paese è composto da isole coralline che si innalzano meno di un metro sopra il livello del mare.   
Con i cambiamenti climatici e l'innalzamento del livello dei mari , le Maldive rischiano di scomparire e per protesta diverse volte gli abitanti del paese hanno tenuto assemblee amministrative sott'acqua con la maschera da sub.


Le barriere coralline agiscono come barriera naturale contro il mare e formano delle lagune dalle acque calme e paradisiache. A questo contribuiscono altre isole disposte parallelamente che fanno da frangia protettiva contro le tempeste dell'oceano indiano,

Isole Maldive
Lo strato superiode del terreno è costituito da uno strato 15 cm di humus. Sotto questo strato ci sono circa 60 centimetri di arenaria, seguiti da sabbia e poi acqua dolce. A causa degli alti livelli di sale nel terreno, vicino alla spiaggia, la vegetazione è scarsa ed è costituita da arbusti, piante da fiore, e siepi di piccole dimensioni.

All'interno delle isole la vegetazione è formata da mangrovie, banani e palme da cocco che è in grado di crescere un po 'ovunque e fa parte integrante dello stile di vita della popolazione.  La vegetazione e la fauna selvatica sulla terra sono limitate. In compenso le acque che circondano le Maldive sono abbondanti di pesci e specie rare di grande valore biologico e commerciale. La pesca del tonno è una delle principali risorse commerciali. Le Maldive hanno una sorprendente varietà di vita marina con coralli, oltre 2.000 specie di pesci, che vanno da pesci di barriera, squali, murene, mante, razze e aquile di mare . Le acque delle Maldive ospitano anche squali balena e tartarughe marine .


9 commenti:

  1. avrei giusto bisogno di un po' di riposo e ...le maldive mi andrebbero benissimo!!

    RispondiElimina
  2. giàerano affascinanti, ora mi viene voglia di prendere il primo volo e immergermi in quel mare cristallino!!!!

    RispondiElimina
  3. Ho sempre avuto il desiderio di poterle visitare. Per ora mi accontento di fare dei mini viaggi fotografici in Europa. Poi quando passerà la crisi economica vedrò..Ahahah!

    RispondiElimina
  4. uno dei miei sogni....visitare le Maldive!

    RispondiElimina
  5. Se ci vado non torno più !!!

    RispondiElimina
  6. partenza per la prima volta il prossimo 3 ottobre..prepariamo le valigie!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...