mercoledì 11 gennaio 2012

Attenzione alla DATURA STRAMONIUM O ERBA DEL DIAVOLO !!




La pianta DATURA STRAMONIUM detta anche erba del diavolo è una pianta diffusa in tante parti del pianeta ed appartiene alla famiglia delle Solanacee. I nomi “erba del diavolo” ed “erba delle streghe” si riferiscono alle sue proprietà allucinogene, sedative e narcotiche.
In passato era famosa per l'uso nei rituali magico-spirituali degli sciamani, dei druidi e dalle streghe europee. L’assunzione avviene prevalentemente bevendo decotti/tisane ma può essere anche fumata o masticata. Dopo una sensazione di euforia ed esaltazione spesso con allucinazioni si cade in stato di trans ipnotico.

Si tratta di una pianta altamente velenosa a causa dell'elevata concentrazione di potenti alcaloidi, presenti in tutti i distretti della pianta e principalmente nelle radici e nei semi. Della pianta vengono talvolta utilizzate le foglie in forma di tisana, ma si riportano vari casi di decessi anche per l’utilizzo di due soli grammi di foglie. La preparazione delle dosi, spesso gestita da inesperti, può essere fatale causando una paralisi del sistema respiratorio, istinti suicidi ed omicidi.

Un uso terapeutico, utilizzato in passato, consisteva in sigarette contenenti foglie di stramonium ed altre erbe medicinali per alleviare l’asma bronchiale, finché non furono evidenti gli effetti collaterali e la dipendenza che i pazienti subivano inevitabilmente fumando tutti i giorni tali sigarette.
Secodo la tradizione si tramanda che le streghe ne facessero uso anche nelle loro pozioni d'amore. Questa erba non veniva solo ingerita, ma era uno degli ingredienti degli unguenti che le donne si spalmavano e che veniva assorbito durante le danze dei sabba. L' effetto allucinogeno poteva essere simile a quello di un volo il che spiega la convinzione, piu' volte ribadita nelle confessioni, di aver attraversato i cieli trasportate dal demonio, il famoso "volo delle streghe".

In secoli più recenti veniva usata da malfattori per intontire le proprie vittime, spesso viandanti, ad esempio offrendo tabacco o del vino mescolato a semi di stramonio e non sempre le vittime si risvegliavano.


L'erba del diavolo continua a fare danni, ecco la cronaca di due casi recenti...




Due ragazzini fumano “erba del diavolo”e finiscono in ospedale a Treviso (2009)

Due quindicenni si sono preparati uno spinello “speciale” e dopo averlo fumato si sono sentiti male: il primo ha avuto una crisi convulsiva; l’altro è finito in preda a tremende allucinazioni. La potente combinazione di agenti tossici presente nei semi della pianta può portare alla paralisi della muscolatura respiratoria, al coma e alla morte. Dopo le prime bugie hanno confessato di aver fatto uso di Datura stramonium, la cosiddetta “erba del diavolo”. Effettivamente dagli esami del sangue non sono risultate tracce di cannabinoidi o oppiacei. I ragazzi avevano optato per la pianta, forse ignari del fatto che fosse particolarmente velenosa, accompagnando la “canna” anche con qualche bicchiere di troppo.

L'erba del diavolo colpisce ancora: madre e figlia intossicate (2011)

In trentino, due donne, madre e figlia (64 e 25 anni) probabilmente alle prime armi con i prodotti del loro orto hanno coltivato una pianta convinte che si trattasse di spinaci. Al momento della cottura della "buona vedura coltivata in proprio" si è purtroppo svelata la vera natura della pianta; non si trattava di spianci ma del più temibile stramonio o erba del diavolo.
Le due donne sono rimaste intossicate e sono state ricoverate. L’erba del diavolo genera un vero e proprio stato di allucinazione, disturba la vista e altera gravemente la percezione della realtà.
Considerata la crescente tendenza alla piccola coltivazione autonoma delle piccole verdure, dei semplici frutti e di alcuni ortaggi, questa vicenda deve fungere da monito: non improvvisatevi coltivatori

28 commenti:

  1. Questa pianta me la sono ritrovata nel giardino quando ho cambiato casa, era pure bella e particolare, incuriosita mi sono informata su internet e ho avuto questa amara sorpresa.

    RispondiElimina
  2. Ma che piantaccia, mamma mia!!

    RispondiElimina
  3. Purtroppo le erbe a volte nascondono alcune insidie, giusto il monito finale :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le erbe, anche le più velenose, se esistono è perchè seguono un determinato equilibrio naturale anche se sconosciuto.

      Elimina
    2. lho appena trovata in giadino...in oli tre giorni è uscita e cresciuta di piu di un metro e ottanta....

      Elimina
  4. conosco di persone che ora sono diventate sceme causa l'uso di questa pianta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presentamele. Non ci credo neanche se mi paghi che conosci gente che ha fatto uso abituale e prolungato di stramonio. Non diciamo fesserie.

      Elimina
  5. io lo mangiata , ma fortunatamente sn viva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ma da come scrivi sei rimasta offesa

      Elimina
  6. Non pensavo fosse così pericolosa l'ho vinta a luglio 2012 alla sagra di Riccò

    RispondiElimina
  7. Non sapevo fosse così pericolosa non l avrei portata a casa

    RispondiElimina
  8. L'importante è che non ci siano bimbi, nelle vicinanze, che ci possano giocare ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai, sé si usa la "Bella donna" come pianta ornamentale, che anzíché portarti portarti allo stato di coma e al risveglio, ti uccide.

      Elimina
  9. Mi rincuoro per l'esito della disavventura di madre e figlia trentine...ma prima di raccogliere e cucinare la pianta devono aver fumato qualcosa di potente per scambiare la datura con gli spinaci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, poi la cosa strana è.... non hanno seminato spinaci? Poi il monito "non improvvisatevi agricoltori" mi pare fuori luogo, se mi va male non è che mi ritrovo una piantagione di cocaina se semino e curo male i pomodori.

      Elimina
  10. Magari, più semplicemente, anche un difetto di vista od una esagerazione giornalistica .. :-)

    RispondiElimina
  11. E' una "farmaco naturale", come tale gli effetti dipendono dalla quantità... in piccolissime dosi è un potente antispastico, in dosi più elevate vedi i puffi, difficilmente si crepa. Certo che scambiare lo stramonio per lo spinacio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro amico, purtroppo è difficilissimo stabilire il minimo dosaggio, semplicemente perchè ogni individuo che l'assume tenderà ad avere una sua particolare reazione.... Da giovane, ho visto persone stare malissimo con un paio di tiri di "spinello"!!!
      Se tu veramente assumi questa pianta e non sei ancora morto,ciò non vuol dire che la stessa cosa sia valida per gli altri: con lo Stramonium si CREPA!!!

      Elimina
  12. Masticando mezzo bacello di oleandro un bimbo puo' morire eppure i parco giochi ne sono pieni....
    Uccide piu' l' ignoranza....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giustissimo. Lo stramonio e' bellissimo e sapendo che nn si mangia, lo si lascia li dove a scopo ornamentale. Uccide l ignoranza, giustissimo.

      Elimina
  13. Ne ho vista una proprio oggi...alla portata di tutti,sarà il caso di avvertire qualcuno e farla togliere visto che ci sono anche tanti bambini che passeggiano sul lungomare?

    RispondiElimina
  14. Ne ho una bella grande in giardino, a volte 2-3 ma quast'anno una soltanto... è grande, forte e fa dei fiori meravigliosi, ma che purtroppo vivono soltanto una notte ciascuno.
    Per quanto riguarda invece l'idea di fumarsela, o farci cosa o chè... vi assicuro che se la odorate vi passa qualunque fantasia, in pieno contrasto alla sua bellezza, fa una tale puzza di m.... che qualsiasi idea "malsana" ve la fa passare... ci vogliono @@ a fumarsi quella robaccia, è veramente da cervelli bacati :D :D :D
    Ah e aggiungo: se toccate le foglie con le mani anche solo per spostarle e vedere i fiori, vi rimane un olezzo SCHIFOSO, che persiste per ore, anche dopo acqua e sapone!
    BLEAH !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo, io lavoro su un vivaio sapete quante ne sradico di queste piante, tutti i santi giorni proprio emanando un forte puzzo che ti resta sulle mani,e se passi dopo averla toccata continua a puzzare a 2- 3 metri.
      Non sapevo che era cosi' tossica, buono a sapersi.

      Elimina
  15. SONO DISOCCUPATO DA 11 MESI...MO ME FUMO TUTTA LA PIANTA...FANCULO

    RispondiElimina
  16. c'è n'è tante nel fiume tagliamento

    RispondiElimina
  17. Si è molto velenosa Datura stramonium, ma non solo lei. Ci sono tante altre molto velenose come per esempio oleandro che praticamente ha ogni giardino! http://www.casafreccia.it/alimentazione_velenose.html

    RispondiElimina
  18. piu velenoso dell'uomo non vi è nulla

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...