giovedì 29 settembre 2011

Coltivare il grano invernale con il metodo di Fukuoka-Bonfils

Grano invernale - metodo Fukuoka - Bonfils
Riporto un articolo di Marc Bonfils, che ho tradotto come meglio ho potuto.
Come far crescere il grano invernale?  
Il metodo di Fukuoka-Bonfils

Scritto da  Marc Bonfils
Leisa Magazine • 16.4 • Dicembre 2000  
 
L'autore ha sperimentato direttamente la produzione di grano invernale, nella regione di Beauce in Francia, utilizzando le teorie dell'agricoltura sinergica. Nel corso degli anni, ha saputo sviluppare un sistema che abbraccia i principi generali della permacultura, in un clima europeo, senza aratura, come ha fatto Masanobu Fukuoka in Giappone. Il metodo Bonfils è stato sperimentato per il grano ma è facilmente adattabile anche per la produzione di altri cereali.  

Metodo tradizionale della coltivazione del frumento invernale
Il frumento invernale viene seminato tra settembre-novembre e la piantina spunta solo un po', prima di fermarsi nella crescita per l'arrivo dell'inverno. Durante l'avanzare del freddo invernale si innesca la fioritura e nel mese di gennaio, le piante si sviluppano per essere finalmente raccolte in agosto.   
Con queste coltivazioni di frumento invernale, ci sono una serie di inconvenienti, rispetto alla crescita del cereale secondo metodi convenzionali: 
  • all'inizio dell'inverno le piante sono ancora piccole e l'erosione del suolo è alta;   
  • la fase di accestimento si svolge a febbraio-marzo quando le temperature sono sotto-ottimali per questa fase fisiologica della crescita delle piante;  
  • le piante sono vulnerabili e necessitano di numerosi trattamenti contro le erbe infestanti e funghi;  
  • il trattore che passa frequentemente sopra la terra porta alla compattazione e quindi alla cattiva aerazione del terriccio.

Metodo di Marc Bonfils della coltivazione del frumento invernale
Esiste un'alternativa per far crescere il grano invernale utilizzando un metodo che consenta al terreno di autorigenerarsi? Marc Bonfils ha sperimentato per molti anni dei sistemi di coltivazione alternativi e ha sviluppato una tecnica che abbraccia i principi generali della permacultura.  
Alla fine di giugno - molto prima rispetto al metodo tradizionale - il grano viene seminato, o meglio, viene pressato nel terreno ad una distanza di 60cm, sopra ad un tappeto di trifoglio perenne, precedentemente seminato nel mese di aprile.  
La copertura di trifoglio assicura la fissazione dell'azoto, migliora la vite batterica e lo sviluppo di vegetazione che collaborano nella capacità di fissare l'azoto nel terreno.  
Durante il lungo periodo vegetativo della pianta di grano, crescono radici profonde prima dell'inverno, grazie alla maggiore disponibilità di sostanze nutritive e una maggiore attività batterica.  
Questo dà alle piante un vantaggio per l'estate in arrivo.  
Rendimenti, di oltre 15 quintali per ettaro, sono stati ottenuti in questo modo.  
Un confronto tra parametri di coltivazione, secondo il metodo tradizionale ed il metodo Bonfils.





Prima della raccolta delle spighe, il nuovo raccolto di grano sbuca attraverso il tappeto di trifoglio formando cespugli di grano pronti per la maturazione. Il trifoglio è una pianta perenne: non si semina ogni anno, ma va  semplicemente tagliato all'inizio della stagione, ad un'altezza che non danneggia le piante di frumento. Dopo la raccolta nel mese di agosto, la paglia e la pula sono già tornati al campo per la copertura. Con questo metodo, la lavorazione del terreno è ridotta al minimo, evitando pratiche come l'aratura e la compattazione che ritardano il processo di rivitalizzazione del suolo.

Vantaggi 
La temperatura ottimale per accestimento (crescita di radici e germogli) è di 20-25  C.  
Nel metodo Bonfils, a differenza del convenzionale, l'accestimento inizia già nel mese di agosto dell'anno di semina, quando le temperature sono più vicini alla ottimale. In questo modo l'apparato radicale si sviluppa meglio e un impianto migliore si ottiene riducendo la dispersione dei nutrienti in inverno.  
Queste piante, più grandi, sembrano resistere al freddo meglio di giovani piantine.  
Il periodo di accestimento, che inizia nel mese di agosto è molto più lungo che con il metodo convenzionale di crescita del frumento invernale. 

Problemi
Un problema può derivare dalla scelta sbagliata di varietà di grano. Se non vengono utilizzate rigorosamene certe varietà invernali allora le piante andranno a maturazione prima dell'inverno, producendo meno rispetto ai metodi standard. Varietà più moderne, ibride, hanno questa tendenza. Pertanto, si dovrebbe cercare sementi e varietà tradizionali, con forte vigore vegetativo, ricco di tralci e fogliame.  
La raccolta meccanicacostituisce un problema nel metodo Bonfils, in quanto in parte può compromettere le piante più giovani. Il taglio deve essere di almeno 5 cm sopra il suolo.

Un problema può derivare anche dall'associazione tra trifoglio e grano. Il trifoglio potrebbe crescere troppo alto a causa della ricchezza di azoto del terreno. Una semina larga, permetterebbe al sole di raggiungere più facilmente le piantine di grano riducendo così il  il rischio di alloggiamento del grano.
L'accestimento nelle colture di grano può essere migliorato, per aumentare la produzione.
L'accestimento è lo sviluppo di germogli e fusti secondari a partire dalle gemme basali delle piante erbacee. E’ una tipica fase dello sviluppo delle piante erbacee.  Disegno: Bockemühl, 1980.


 (download pdf) Agriculturesnetwork.org/magazines/global/monocultures-towards-sustainability/how-to-grow-winter-wheat-the-fukuoka-bonfils




9 commenti:

  1. ma CLA' sei un portento nella ricerca , una riscoperta amante della coltivazione :D
    Vane

    RispondiElimina
  2. io non ho capito niente.
    vivo in un piccolo paese in sardegna a circa 700 metri. vorrei piantare il grano adesso come faccio. sono troppo in ritardo per questo metodo, c'è qualcosa che posso fare senza vangare il terreno 100 volte?? aiuto!

    RispondiElimina
  3. L'agricoltura sinergica o permacultura non è una tecnicea che si improvvisa da un giorno all'altro ma bisgona conoscerne i fondamenti ed i metodi. In Italia viene utilizzata soprattutto per gli orti. In Francia Bonfils ne ha studiato l'applicazione per i campi di grano ed alcuni alberi da frutto. Non so se anche in Italia esistano campi di grano coltivati secondo questa tecnica. Per saperne di più o chiedere consiglio puoi visitare questi due siti [http://www.permaculturaitalia.com/] oppure [http://www.permacultura.it/] . Diversamente se interessato puoi acquistare qualche libro qui
    [http://www.macrolibrarsi.it/_permacultura_.php?pn=2413]

    RispondiElimina
  4. 15 tonnelate per ettaro??! ma dai...saranno 15 quintali!!
    In Sicilia col metodo convenzionale si producono 60 quintali per ettaro nelle zone migliori di tutto il mediterraneo. La produzione di grano è fondamentale per sfamare il mondo. Merita un approfondomento, ma il metodo Fukuoka era valido perchè pareggiava le rese del convenzionale pur non utilizzando macchine.

    RispondiElimina
  5. Hai ragione mi era sfuggito il dato, grazie per la segnalazione provvedo a correggere. Nel frattempo ho trovato altre traduzioni che segnalo per gli interessati http://it.scribd.com/doc/26956977/Bonfils-Grano-Invernale

    RispondiElimina
  6. Salve
    avrei una domanda e non so davvero a chi rivolgerla quindi provo qui da voi sperando in un'anima pia che possa aiutarmi :)

    che procedura deve seguire un azienda agricola per destinare parte dei suoi ettari alla coltivazione di cereale?
    attese...costi...possibilità o meno

    grazie in anticipo
    Iacopo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una domandina semplice, semplice ! :-)

      Ciao Iacopo, io non me ne intendo molto e posso limitarmi a segnalarti alcuni link che forse già conosci.

      http://www.agricoltura24.com/home/0,1254,27,00.html

      Poi c'è tutto un discorso per i "titoli PAC" per cui ti consiglio di effettuare una ricerca specifica su internet.

      Ti lascio due segnalazioni di forum di agraria dove spero otrai ottenere risposte pi accurate.

      1) http://www.forumdiagraria.org/sviluppo-rurale-f30/info-significato-titoli-pac-t22829.html

      2) http://www.titolipac.com/forum/postlist/3

      ciao
      Lavia

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Un problema può derivare dalla scelta sbagliata di varietà di grano. Se non vengono utilizzate rigorosamene certe varietà invernali allora le piante andranno a maturazione prima dell'inverno, producendo meno rispetto ai metodi standard. Varietà più moderne, ibride, hanno questa tendenza. Pertanto, si dovrebbe cercare sementi e varietà tradizionali, con forte vigore vegetativo, ricco di tralci e fogliame. ciao non pui mettere una lista di queste varieta di cereali tradizionali?

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...