giovedì 19 luglio 2018

Problemi di udito? Consulta la guida InfoUdito per ottenere i migliori suggerimenti




I problemi di udito sono molto comuni e diffusi, rendendo la vita di chi ne è colpito davvero frustrante.

L’udito infatti ci aiuta sia a comunicare che a metterci al riparo da eventuali pericoli che sentiamo arrivare. Chi soffre invece di ipoacusia, ha problemi a relazionarsi anche con amici e parenti poiché non riesce a godersi tanti momenti di quotidianità o delle semplici conversazioni.

In questo caso quindi non si tratta solo di una difficoltà fisica, ma possiamo dire anche psicologica.



Ma quali sono le cause che determinano questo deficit uditivo?

In realtà possono essere di vario genere e tra queste rientrano:

- Età. La perdita progressiva dell’udito è solitamente legata all’avanzamento dell’età: ciò si verifica principalmente dai 65 anni in su. In questo caso si tratta di un invecchiamento del nostro apparato uditivo che comporta la presbiacusia che si manifesta con la difficoltà di comprendere i vari suoni all’interno di un ambiente rumoroso.
La presbiacusia si manifesta in entrambi le orecchie, e la perdita dell’udito non è improvvisa ma graduale.

Tuttavia vi sono soggetti che possono sviluppare l’ipoacusia anche dopo la nascita o nel corso dell’infanzia.

- Rumori troppo forti. Una lunga esposizione a rumori o suoni può portare ad una perdita dell’udito. In questo caso l’ipoacusia può manifestarsi subito o nel corso del tempo, può colpire entrambe le orecchie o solo uno, ed inoltre può essere temporanea o definitiva.

Quando una situazione di forti rumori è considerata critica per il nostro apparato un uditivo? Nel momento in cui un soggetto è esposto in modo prolungato a suoni superiori di 85 decibel.

- Malattie e farmaci. La perdita dell’udito può essere legata anche a delle malattie che colpiscono in modo diretto l’apparato uditivo o in generale il nostro corpo (ad esempio infezioni), ma anche all’utilizzo prolungato di un certo tipo di farmaci ototossici.

Come riconoscere i sintomi?

Per quanto riguarda i sintomi più comuni legati alla perdita dell’udito abbiamo:

  • Suono ovattato. Nel corso di una conversazione la percezione dei suoni si riduce e si ha difficoltà anche a distinguerli. A volte il problema può essere causato dalla formazione di un tappo di cerume che può essere rimorso da un esperto.

  • Vertigini. Possono essere causate da un improvviso abbassamento dell’udito. Solitamente si accompagnano a capogiri.

  • Mal d’orecchio. Si presenta a causa di costanti infezioni o per via della perforazione della membrana del timpano. In questo caso i vari rumori vengono concepito come ronzii, fisci, rombi, pulsazioni, soffi e via così.

Per saperne di più leggi su InfoUdito,la guida ai problemi di udito.

Se riscontri un abbassamento improvviso dell’udito la soluzione migliore è quella di rivolgerti subito ad uno specialista: InfoUdito, multinazionale danese leader nello sviluppo, produzione e vendita prodotti dedicati all’udito, ti fornisce la migliore intermediazione tra te e la struttura sanitaria prescelta.



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...