........ Facebook Google+

mercoledì 20 gennaio 2016

Dalla testa ai piedi, programma contro il freddo.


Il naso rosso
Uno degli effetti più comuni con il freddo è il naso rosso. Se il problema è per voi abbastanza evidente potete affrontarlo così.
Alla sera prima di coricarvi applicate delle compresse di cotone idrofilo imbevuto in decotto caldo di tiglio o di camomilla alternate ad altre d'acqua fredda, terminate applicando una compressa calda .
Al mattino prima di uscire per 5 minuti agite lungo i lati del naso con gli indici in un movimento ascendente e discendente alternato; mentre un indice sale l'altro scende poi applicate una crema idratante.
L’inconveniente del naso rubizzo colpisce più frequentemente chi soffre di infiammazione della mucosa nasale; per addolcire questa mucosa ma anche per respirare meglio quando uscite mettete in bocca un pezzetto di liquirizia


Labbra screpolate
Le labbra sono particolarmente delicate e se non sono protette diventano subito ruvide e screpolate .
Difendetele applicando più volte al giorno stick curativi contro il freddo.
Rossetti grassi oppure un lucidalabbra incolore; sempre valido il burro di cacao mettetelo anche quando siete in casa vi eviterà di ritrovarvi con la bocca rovinata e troppo secca anche per effetto del riscaldamento; alla sera prima di coricarvi massaggiate le con un po' di miele


Mani ruvide
Le mani sono sempre ruvide nonostante l'uso di una crema emolliente provate questa vecchia ricetta.
Prima di andare a letto lavatele con succo di limone asciugate le massaggiandole infine fatto un impasto di miele e glicerina che terrete addosso per più tempo possibile.  Quando uscite non dimenticate mai i guanti.


Circolazione Gambe e piedi
Anche le gambe e i piedi hanno bisogno di attenzioni.  Per favorire la circolazione sanguigna fate un pediluvio alternando acqua calda per un minuto e acqua fredda per circa 5 secondi terminando con quella calda.  
Poi asciugate bene i piedi e massaggiatelì con una crema molto grassa ; evitate di calzare stivali troppo stretti e preferite le calze di lana a quelle di filanca.  Se avete problemi di traspirazione eccessiva cospargete i piedi e le calzature con un'apposita polvere.


Bagni caldi
Un bagno caldo e un bel massaggio favoriscono la circolazione del sangue e tolgono di dosso il freddo. Profumate l'acqua con qualche goccia di olio di pino o una manciata di aghi d'abete chiusa in un sacchetto immersa nella vasca, frizionate vi con il guanto di crine. Non state troppo lungo nella vasca e dopo esservi asciugate massaggiatevi con una crema idratante.


Umidificare l’aria
Umidificate l'aria dell'appartamento perchè se è vero che il freddo esterno combina disastri anche il caldo eccessivo delle abitazioni e degli uffici non è meno dannoso.
Spesso la  temperatura degli ambienti in cui si vive supera il limite dei 18-20° e rendono l'aria molto secca; la pelle e le mucose si asciugano e si screpolano e si respira peggio. Difendetevi regolando i radiatori e termostati e soprattutto facendo funzionare un umidificatore oppure se ne siete sprovvisti, mettendo una pentola d'acqua sopra i termosifoni.


Tisane per stare meglio
Per scaldarsi solitamente si ricorre a vino brulé o liquori; sono sistemi efficaci ma anche abitudini dannose per la salute se utilizzati spesso; per la salute, per la linea e per la pelle meglio sostituire le bevande alcoliche con aromatici te e profumate tisane d'erbe.


Un po' di sport per la linea
L'inverno invita alla pigrizia e i piaceri della buona cucina portano ad appesantirci. Per evitare la formazione di chili superflui e tonificare i muscoli occorre praticare qualche sport. Anche una semplice passeggiata all'aria aperta mantieni in forma, dona colore alla carnagione e rende insensibili al freddo.


Alimentazione
per aiutare l'organismo a superare lo stress invernale si può adottare una dieta ricca di carboidrati, miele, cereali, spremute d'agrumi e succhi di frutta, verdure e buoni formaggi , carne, uova e pesce.


Vestiario
Per avvertire meno il freddo si può adottare un piccolo trucco usato dagli esploratori polari. Indossate il cappotto 5 minuti prima di uscire dopo averlo sistemato vicino ad una fonte di calore. Si formerà così una piccola intercapedine calda tra gli abiti.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...