........ Facebook Google+

martedì 15 ottobre 2013

Smog e salute, i principali danni all’organismo


Che lo smog non sia un toccasana per la salute è ormai risaputo; polveri sottili e sottilissime causano danni gravi e provocano l’insorgenza di malattie che possono anche rivelarsi fatali.

Nei soggetti più sensibili i problemi respiratori sono i primi a comparire e, il rischio che degenerino fino a sfociare in veri e propri attacchi d’asma è dietro l’angolo; negli ultimi decenni si è anche assistito, parallelamente al crescere dello smog, anche all’aumento di allergie respiratorie, soprattutto tra i bambini.

Per molto tempo si è pensato che lo smog potesse essere considerata come una delle cause dell’insorgenza del cancro, ma la Fondazione Veronesi continua a smentire questa ipotesi adducendo che dagli studi effettuati risulta che a provocare danni maggiori sono il fumo di sigaretta e un’alimentazione squilibrata, ma non lo smog. Questo ha il potere di provocare irritazioni ai polmoni, causare danni all’apparato cardiocircolatorio, favorire l’invecchiamento ma non può essere considerata la causa prima o particolarmente impattante nell’insorgenza dei tumori.

In questi giorni invece l'OMS, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, per la prima volta, certifica che lo SMOG provoca il cancro.




Finora si era davvero sicuri era che lo smog ha un’influenza negativa sul sistema cardiocircolatorio aumentando notevolmente il rischio di incorrere in infarti e nella formazione di trombi; la funzionalità cardiaca può infatti essere gravemente danneggiata e il cuore risentirne, è possibile che ben presto faccia la sua comparsa l’ipertensione. Studi hanno dimostrato la correlazione tra smog e ipertensione perciò, i soggetti che ne siano stati colpiti, dovrebbero in primo luogo cercare di fuggire dall’inquinamento.

Ma non finisce qui perché lo smog influisce negativamente anche sul colorito della pelle e sulla salute dei capelli; la pelle del viso appare ingrigita, invecchiata, stanca, secca, senza la sua naturale luminosità e, a causa dello sporco che vi si deposita, con pori otturati e una maggiore possibilità che si formino punti neri o facciano capolino piccole imperfezioni.

Chi vive in città dovrebbe cercare perciò di prendersi cura della propria pelle con attenzione, avendo cura di pulirla ogni giorno con lozioni apposite e proteggerla nel corso della giornata con creme che fungano da barriera protettiva.

Anche i capelli risentono in maniera negativa dell’inquinamento perché assorbono le sostanze presenti nell’aria, andando incontro a una perdita di luminosità, invecchiamento precoce e caduta; per questo motivo è necessario, vivendo in zone in cui lo smog e l’inquinamento hanno la meglio, cercare di prendersene cura lavandoli con frequenza e applicando balsami e creme che consentano di mantenere l’elasticità, la lucentezza, e che apportino nutrimento.

In tutti i casi, per contrastare gli effetti dello smog, quando si vive in città, è essenziale curare molto l’alimentazione non facendo mai mancare all’organismo quelle vitamine e sali minerali che aiutano a combattere la guerra contro una delle piaghe del nuovo millennio.


1 commento:

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...