........ Facebook Google+

mercoledì 3 luglio 2013

Stress: un nemico del nostro benessere

Stress: impariamo a riconoscere il nemico del nostro benessere

Il benessere, lo si sa, parte dalla mente ma spesso il nostro equilibrio psicofisico viene messo a dura prova dalla quotidianità e da una serie di eventi definiti come "agenti stressanti".
Infatti, le relazioni interpersonali, i cambiamenti ed i ritmi di vita frenetici, le preoccupazioni lavorative e/o familiari, e addirittura le variazioni climatiche e lo smog, influenzano il nostro organismo generando stress.
Spesso, però, si tende a sottovalutare l'incidenza degli agenti stressanti sul nostro equilibrio psicofisico con la risultante di un malessere generale a cui non si riesce a porre rimedio. Per evitare che lo stress diventi un fattore invalidante della vita di tutti i giorni o si trasformi in una vera e propria patologia nota come stress cronico, è dunque importante imparare a riconoscere sintomi e conseguenze per bloccarli sul nascere.

Stress in relazione al benessere psicofisico: quali i sintomi più comuni?
Gli effetti dello stress sulla salute possono essere molteplici, passeggeri o persistenti e differenti da individuo ad individuo. Ma quali sono i sintomi dello stress che più di altri minacciano il nostro benessere e quali le sue conseguenze a livello psicofisico?
Un costante senso di stanchezza generale, un’immotivata accelerazione del battito cardiaco, la difficoltà di concentrazione egli sbalzi di umore sono i sintomi dello stress più comuni e che, se sottovalutati, possono aggravarsi causando ansia, attacchi di panico, disturbi del sonno, cefalea, colite, gastrite e molto altro ancora. Ma vediamo ora nel dettaglio quali sono le problematiche più frequenti provocate dallo stress.

Le principali conseguenze dello stress sull'organismo
I sintomi dello stress, se protratti nel tempo, possono coinvolgere le regioni cerebrali, stimolando la produzione di cortisolo, e favorendo l'alterazione ormonale ed il malfunzionamento dell'ippocampo. Le conseguenze dello stress, in tal caso, possono essere svariate ed includere: atrofia neurale, diminuzione delle capacità di memoria, insonnia, cefalee, sbalzi di umore repentini, perdita di capelli ed incapacità di regolazione della risposta sessuale.
Purtroppo, i sintomi dello stress non mancano di investire anche il sistema cardiovascolare e quello metabolico. Da tempo, studi clinici hanno infatti dimostrato come gli agenti stressanti nel lungo periodo aumentino il rischio di ipertensione, infarto, malattie cardiache diabete e obesità.
Non meno importanti sono poi le ripercussioni sul sistema immunitario che, sotto stress, vede ridotte le proprie potenzialità difensive. Non a caso tra le conseguenze dello stress rientrano anche condizioni come l'herpes labiale, l'infiammazione dentale e gengivale e una maggiore predisposizione ad acne, dermatiti ed allergie.

Imparare a riconoscere i sintomi dello stress e prendere consapevolezza delle conseguenze a cui esso può portare è, dunque, di fondamentale importanza  per mettere in atto delle strategie di prevenzione e fronteggiare al meglio le situazioni della vita. 

2 commenti:

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...