........ Facebook Google+

martedì 26 marzo 2013

Eliminare lo stress con le posizioni yoga

Posizione del cobra
La vita di tutti i giorni può essere molto stressante, per questo, è necessario ritagliarsi attimi da dedicare a se stessi per scaricare la tensione e fare la carica di nuova energia; lo yoga ci viene in aiuto, ecco alcune posizioni che aiuteranno a ritrovare un po’ di relax: la posizione del bambino, la posizione della mezza candela, la posizione del cobra e la posizione del cadavere.

Per eseguire la prima (posizione del bambino) è necessario inginocchiarsi quindi, sedersi sui talloni divaricando leggermente le gambe; inspirare, poi, espirando, abbassarsi verso il basso portando il busto a contatto con le gambe. Posare le braccia lungo il corpo, sul pavimento, tenendo i palmi rivolti verso l’alto poi “allungarsi” portando la fronte verso il pavimento.

Questa posizione deve essere mantenuta minimo 30 secondi e la si può mantenere per alcuni minuti; l’ideale è ripeterla più volte.




Per iniziare la seconda posizione (posizione della mezza candela) è necessario sdraiarsi supini con le braccia tese lungo i fianchi e tenere i palmi delle mani rivolti verso il basso; piegare le ginocchia, premere le braccia e le mani sul pavimento e sollevare i fianchi portando le gambe verso il petto (il coccige deve staccarsi dal suolo).

Allungare le gambe sopra la testa inclinandole di circa 45° (non devono essere dritte come nella posizione della Candela); è possibile sostenere la schiena piegando le braccia e poggiando i palmi sulla parte più bassa.

Restare in posizione per alcuni minuti poi riportare le gambe al petto e rotolare con il bacino verso il basso quindi, stendere le gambe e restare in posizione alcuni minuti. Anche in questo caso, la posizione andrebbe ripetuta più volte.

Per eseguire la posizione del cobra ci si deve sdraiare proni (con la pancia a terra), avendo cura di allungare i piedi in modo che il collo del piede tenda a toccare il pavimento; tenere le braccia piegate con i palmi delle mani alla stessa altezza delle spalle poi, inspirando, sollevare lentamente il busto, partendo dalla fronte e “arrotolandolo” verso l’alto senza che il bacino si stacchi mai da terra.

Al termine tornare a terra iniziando ad appoggiare lo stomaco e via via tutto il corpo fino alla testa; è importante eseguire molto lentamente.

La terza posizione è quella del Cadavere e può essere eseguita anche come intermezzo tra le altre due posizioni, oltre che alla fine; come le altre due rilassa e aiuta a liberarsi della tensione accumulata nel corso della giornata.

Per eseguire la prima è necessario sdraiarsi supini con le gambe leggermente aperte, le braccia anch’esse aperte e distese lungo i fianchi, i palmi delle mani aperti e rivolti verso l’alto. A questo punto, con gli occhi chiusi, basterà inspirare ed espirare in maniera calma e profonda.

Questa posizione può essere mantenuta anche per 15 minuti o più.

2 commenti:

  1. e aggiungerei anche una bella vacanza allo yoga:-)

    RispondiElimina
  2. Lo yoga mi incuriosisce da sempre ma non ho mai avuto modo di praticarlo. E dire che forse sarebbe proprio quello di cui avrei bisogno per rimettermi in sesto dopo la gravidanza. Buon week end!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...