........ Facebook Google+

lunedì 14 novembre 2011

MASCHERA VISO FAI DA TE : ANTICHI SAPORI (Mela, cachi e sorbole)


Sono appena rientrata da casa dei miei genitori ed ho approfittatto dei frutti del loro giardino. In particolare sono rifornita in abbondanza di cachi e sorbole
Per accelerare il processo di maturazione li ho messi in una cassetta di legno, in un luogo asciuto, insieme a qualche mela.

Questa cosa mi ha dato l'ispirazione per preparare alcune maschere da viso fai da te, utilizzando i tre frutti: caco, mela e sorbolo.  Se stanno insieme per maturare, qualche "sinergia" o relazione, esisterà.
  • I cachi sono ricchi di zuccheri, sali minerali e vitamine A, C e K. Il betacarotene che contiene rende la pelle del viso luminosa
  • La mela è nota per avere un effetto rassodante ed antirughe
  • I frutti del sorbo domestico sono stati usati fin dall'antichità, in preparazioni erboristiche, per l'alto contenuto in vitamica C. Hanno quindi buone proprietà come conservante naturale. Il sapore del frutto, è talmente intenso e particolare, che anche senza farne un'analisi chimica, lascia immaginare una gran ricchezza di elementi vitaminici, zuccheri e sali minerali. E' anche un ingrediente fondamentale per l'idromele, noto in antichità come "nettare degli dei".
Maschera da viso ai cachi
Prendere 1/4 di polpa di un caco maturo, distribuirlo uniformemente sul viso, dopo essersi struccate e tenere in posa per 10-15 minuti. Sciacquare con acqua leggermente tiepida. 

Maschera da viso ai cachi, miele, olio
In una ciotolina amalgamare 1 cucchiaino abbondante di polpa di caco maturo, 1 cucchiano scarso di olio d'oliva, 1/2 cucchiaino di miele. Applicare sul viso deterso e lasciare in posa per 10-15 minuti. Sciacquare con acqua leggermente tiepida.

Maschera da viso: Antichi sapori (ai cachi, sorbole, mele)
Prendere 1/2 cucchiaino scarso di polpa di sorbo maturo, 1 cucchiaino di polpa di caco ed una fettina di mela. Grattugiate la fettina di mela sbucciata e raccoglietene la polpa in una ciotolina. Amalgamate la mela grattugiata con la polpa di caco ed un po' di polpa di sorbolo (mezzo cucchiaino scarso). Applicare il composto sul viso e tenere in posa per 10 minuti. Sciacquare con abbondante acqua e godersi il leggero profumo lasciato dal frutto di sorbo.

4 commenti:

  1. Buono a sapersi.. ma i cachi son cosi buoni che mi sà che me li mangio prima... ;)

    RispondiElimina
  2. Infatti .. ma io ne ho tanti :D

    RispondiElimina
  3. Tutti frutti di stagione, quindi da provare immediatamente. se la foto non mi inganna, il sorbo domestico mi è stato presentato da mio marito come "nespola d'inverno". Ne abbiamo alcuni alberi e avevo scattato qualche foto da inserire nel blog della susina sanacore...cosa che non ho ancora fatto....: (
    Lui dice sembre che sono buone solo per lanciarle alle pecore quando non vogliono camminare (scherza, ovviamente...^_^ ).
    Gli farò conoscere questo uso alternativo. Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao Letizia .. tuo marito ha ragione. Le sorbole acerbe vanno benissimo da tirare alle pecore, perchè sono dure ed immangiabili. Ma se messe a maturare (dicesi anche ad "ammezzire") insieme a mele in una cassetta di legno, appena sono morbide, diventano gustose ed hanno un gusto particolare che oltre zuccherino, sembrano pure leggermente alcoliche :-))

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...