........ Facebook Google+

domenica 28 agosto 2011

CREMA DA VISO AL KARITÈ E LECITINA


Burro di Karité
Ecco qui una ricetta per una crema da viso che è molto adatta a questa stagione.  La pelle del corpo e del viso sono stati esposti ai raggi solari ed al vento e risulterà quindi un po’ disidratata e provata.

Per produrre questa crema non c'è bisogno di ingredienti particolari come la cera d'api o la lanolina, ma occorrono burro di karité, olio di mandorle dolci, olio di germe di grano e lecitina.
Il burro di Karité veniva usato fin dall'antichità per proteggere la pelle; è riconosciuto che abbia proprietà lenitive, nutrienti, protettive.
La crema é abbastanza semplice da fare, richiede solo un po’ di pazienza nell'amalgamare gli ingredienti correttamente.
Ingredienti
  • Burro di karité: 1 cucchiaino pieno;
  • Olio di mandorle dolci: 1 cucchiaino;
  • Olio di germe di grano:   ½  cucchiaino;
  • Lecitina di soia: 1 cucchiaino;
  • Semi di lino macinati (facoltativo):  ½ cucchiaino;
  • Acqua: 3 piccoli bicchierini;
  • Olio essenziale (lavanda o gelsomino): 1 goccia.

Preparazione
lecitina di soia
1)      Prendere un mezzo cucchiaino di semi di lino e metterli a riposo in 1 bicchierino d’acqua  per almeno 1 ora, fino alla formazione di un liquido denso contenente la mucillagine dei semi.  Colare la parte liquida e preservarla da parte; 
2)      In una tazzina sciogliere 1 cucchiaino di lecitina di soia con 2 bicchierini di acqua. Per facilitare l’operazione versare l’acqua poco alla volta finché non inizia il procedimento di scioglimento; 
3)      Prendere 1 cucchiaino di burro di karité, metterlo in un piccolo recipiente e scioglierlo (con le temperature di questi giorni non ce n’è bisogno); 
Semi di lino e Lecitina 
4)      Amalgamare il burro di karité con 1 cucchiaino di olio di mandorle dolci e ½ cucchiaino di olio di germe di grano; 
5)      Iniziare ad inserire poco alla volta il liquido ottenuto dai semi di lino nell’amalgama composta da burro di karité ed oli. Mescolare a lungo per miscelare il più possibile il composto. 
6)      Iniziare ad introdurre la lecitina di soia sciolta in acqua nel composto, pian piano e mescolare a lungo finché il tutto non risulti soffice, omogeneo e liscio. Acqua ed oli difficilmente si amalgamano  e la lecitina funziona come emulsionante. 
7)       Se siete soddisfatti del risultato ottenuto, scartata la parte di acqua che non è stata assorbita potete aggiungere una piccola goccia di qualche olio essenziale se volete ottenere un effetto  curativo per la pelle, come lal avanda, oppure la rosa (pochissimo perché ha un odore troppo penetrante,  o una piccola goccia di gelsomino. 
8)      Se questi aromi vi risultano troppo forti potete aggiungere un po’ delle vostre essenze preferite.
Crema da viso
Questa crema , ottenuta dalla miscelazione di oli, burro di karité, acqua e lecitina non risulta unta come se ci si fosse dati direttamente l’olio nel viso e viene assorbita piuttosto in fretta, lasciando una piacevole sensazione.

La miscelazione con i semi di lino (che formano una mucillagine che aiuta la crema a manenere la consisrenza)  è facoltativa perché non tutti ne gradiscono l’odore.   La crema ottenuta va conservata in frigorifero per non più di una settimana o 10 giorni.
È sempre meglio farne piccole quantità, come suggerito nella ricetta.
Spero vi piaccia !

4 commenti:

  1. CIAOOOO
    HO PROVATO A FARE LA CREMA MA MI RIMANE LIQUIDA E NON RIESCO A RENDERLA DENSA E CREMOSA...DOVE SBAGLIO??AL POSTO DELL'ACQUA NORMALE HO USATO ACQUA DISTILLATA DI ROSE...PUO' ESSERE PER QUESTO??
    GRAZIE


    MANDRAKE

    RispondiElimina
  2. Ciao Mandrake, grazie per il tuo intervento.

    A me la crema è venuta come vedi nell'ultima foto. Non ho specificato le dimensioni dei bicchierini d'acqua che ho usato ma erano davvero piccolini e non tutta è stata assorbita dal composto come descritto nel punto 7.

    Se il tuo composto rimane acquoso, non credo possa incidere l'acqua di rose (bella scelta, grazie per il suggerimento)

    Penso dipenda dal quantitativo di acqua usato.
    Prova ad inserirne meno, lavorando il composto ad occhio. Quando vedi che stai per raggiungere la consistenza desiderata, non aggiungere ulteriore acqua.

    Mantenerla in frigorifero poi ti aiuterà a darle una consistenza più cremosa.

    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Con la lecitina come emulsionante trovo che sia meglio una miscela olio in acqua, così non resta acqua in più e ti viene più o meno liquida a seconda delle necessità... bella questa aggiunta dei semi di lino, da provare, grazie!

    RispondiElimina
  4. Grazie per l'indicazione Sakinah .. è un po' che non mi diletto con le creme fatte in casa e mi stai dando lo spunto per sperimentare qualcosa .. Ciao

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo. Tutti i commenti sono moderati e verranno pubblicati appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...